Cavalletta colorata

Sono anni oramai che adopero con successo queste imitazioni di cavallette. Formulai questo sistema costruttivo durante uno ” studio ” per una competizione di costruzione mosche, ma in seguito mi accorsi della loro effettiva efficacia in pesca.

La prima occasione che ebbi per testarle su pesci selvatici mi si presento’ in Trentino ai laghetti di S. Giuliano, quando mi accorsi che il mio amico max stava catturando salmerini di taglia a go go, mentre io non riuscivo a prenderne uno, avevo provato molte mosche ma non salivano. Quando mi accostai a lui per vedere che mosca stesse adoperando restai sorpreso nel vedere che utilizzava una delle cavallette che gli avevo regalato in precedenza, allora ne montai subito una e iniziai a catture anche io. Negli anni successivi sia io che tanti miei amici abbiamo avuto la possibilit√† di testare queste cavallette su vari ambienti naturali e sempre si sono rivelate delle mosche da caccia ottime, in certi casi ( come sul fiume Gacka in estate ) addirittura risolutive. La testa inclinata, fatta da una strisciolina di foam rivoltata, assicura un buon pattinamento sotto i colpetti della vetta della canna, mentre il pelo di cervo si √® dimostrato molto adescante, il foam del quale sono fatte le zampe, la testa e l’addome, delinea soddisfacentemente una forma base dell’insieme senza rendere l’imitazione troppo fredda e innaturale.